Archivi del mese: aprile 2014

Fioriere e panchine extralusso – Un regalo al bivacco


art fioriere

Cassero! Quanto ci costi!


Da tempo ci battiamo contri gli sprechi pubblici e l’ArciGay il Cassero è uno degli esempi più significativi di questi sprechi. Il Cassero di Bologna svolge a tutti gli effetti una vera e propria attività da DISCOTECA esercitata con i NOSTRI soldi. Il Cassero non paga 1 € di affitto perchè lo stabile (del valore di locazione di 70.000 € l’anno, ma secondo me è molto ma molto di più) è di proprietà del Comune di Bologna. Ovviamente ciò non basta. Infatti tutti gli anni gli distriuiamo anche dei contributi pubblici. Per la precisione: nel 2007 57.308€, 2008 80.077€, 2009 59.875€, nel 2010 41.300€, nel 2011 42.017€ .

Ma guardiamo i ricavi espressi in Euro. Suddivisi in incassi di guardaroba (GR), bar (BR), discoteca (DC) biglietti (BL): nel 2007 1.064.021 (44.7545 gr, 379.450 dc, 25.871 bl, 613.953 br), nel 2008 1.327.362 (44.553 gr, 454.953 dc, 132.844 bl, 694.502 br), nel 2009 1.078.692 (45.201 gr, 416.229 dc, 23.690 bl, 593.571 br), nel 2010 1.159.690 (48.501 gr, 458.713 dc, 28.181 bl, 624.293 br). Nel 2011 per le ragioni che troverete di seguito abbiamo solo il dato dei ricavi 1.081.021.

Ed ecco gli utili 2007 745€, 2008 152.687€, 2009 36.707€, 2010 162.467€.

Poi guarda il caso….ma guarda te il caso…. dal 2011 dopo che il sottoscritto si era mosso ed aveva chiesto tutti i bilanci precedenti con interrogazioni ed accessi atti….. il Cassero va in perdita! Nel 2011 -107.857 (e scompaiono tutti i dettagli dellle entrate!). Ma guarda te il caso….PORTO PROPRIO SFORTUNA!

Ad ogni buon conto fino al 2011 gli abbiamo pagato anche il 50% delle utenze per non fargli mancare nulla!

Nel 2008 23.099 € (il 50%di 22.219 di luce, 3.175 di acqua17.888 di riscaldamento, 2.915 di aria condizionata) , nel 2009 25.290 € (il 50% di 20.646 di luce, 2.607 di acqua, 25.088 di riscaldamento, 2.237 di aria condizionata), e cosi nel 2010 e nel 2011.

Poi a forza di rompergli le scatole nella nuova convenzione abbiamo ottenuto che almeno le utenze se le paghino loro!

Io non commento il contenuto dell’attività che svolgono. Non è un attacco al mondo omosessuale come hanno sempre sostenuto per depistare questo sperpero di denaro pubblico. Il tema è perché dobbiamo mantenere un esercizio commerciale con i nostri soldi?Perché nessuno ci dice con precisione come, dove e quando sono stati reinvestiti gli utili?

A voi la risposta….