Archivi del mese: febbraio 2014

Cifre “assurde” che il Comune assegna a privati, la Lista di Lisei


E’ sulla pagina Facebook del consigliere di centrodestra Marco Lisei che si apre un dibattito sui fondi che il Comune di Bologna riserva o ha riservato ad alcune realtà private e associazioni locali fra cui Arcigay, Gruppo Ocarinistico Budriese e Associazione Universo Interculturale, spese “assurde dei nostri soldi” secondo Lisei. La pubblicazione della “lista” delle spese pubbliche era stata ripresa dalla stampa qualche giorno fa e tempestiva era giunta la precisazione del Gruppo Ocarinistico Budriese (LEGGI LA LETTERA). Abbiamo approfondito con un’intervista a Marco Lisei.

Quali voci trova “assurde” in questo bilancio e perchè?
Alcune voci sembrano davvero assurde. Quale utilità forniscono alla città i 500€ Pachamama o i 2.600€ al Gruppo Ocarinistico Budriese? O ancora i 15.000€ all’ Associazione UFO Unione Fotografi Organi? Non lo so… ma varrebbe la pena capire. Altre spese sono assurde per le cifre, magari non dovrebbero sparire ma certamente essere notevolmente ridotte. Ha senso nel 2013 con le attuali condizioni di bilancio elargire 21.000 euro Comitato Prov. Resistenza e Lotta alla Liberazione o 92.950 euro al Comitato Solidarietà vittime delle stragi? O 25.000 all’Ass.ne Parenti vittime strage di Ustica? O ancora 15.000 euro all’Arcigay (che esercita attività da discoteca in un immobile del Comune)? Tutte Associazioni che in occasioni delle elezioni si schierano prontamente al finco del Pd. L’unico senso che rinvengo è creare del consenso.

Quali invece quelle per cui i fondi sono giustamente investiti (Casa delle Donne? Che ne pensi?) e quelle che non sono in lista ma che meriterebbero si essere sostenute?
Alcuni finanziamenti sono utili e giusti. Altri andrebbero aumentati. Se un soggetto privato riceve dei soldi è perché il Comune riceve un servizio.

Ci sono i finanziamenti alle scuole private ad esempio che sono indispensabili, ma se vogliamo approfondire spiccano delle discriminazioni. Le GEV (Guardie Ecologiche Volontarie) che fanno un lavoro immenso (controllo parchi, rifiuti, ecc..) e sono persone ultrapreparate ricevono solo 11.000 euro invece l’Associazione Universo Interculturale 70,000. O il Teatro Duse, che riceve solo 10.000 mentre il Teatro Clandestino 21.000 euro. Assurdità di cui solo un’amministrazione di sinistra può non vergongarsi.

Come hanno reagito i cittadini quando hanno letto la sua lista su Facebook?
I cittadini sono indignati, ma non tutti sanno. Per questo sto cercando di darne massima diffusione. Sarebbe bello mettere qualche volantino nelle sedi del PD…

Molto brevemente: come si ha accesso a un contributo come questi? Chi compie le valutazioni e decide il budget?
Sono valutazioni del tutto discrezionali in molti casi (come i contributi erogati direttamente dal Sindaco), in altri tramite appositi bandi. Poi sappiamo tutti che i bandi se si vuole sono come i vestiti, si possono ritagliare su misura per certe associazioni. Ad ogni buon conto tutto dovrebbe passare per i bandi.

Se fosse lei a decidere, come gestirebbe un’Amministrazione in spending review? Dove toglierebbe e dove metterebbe?
Rimodulerei i finanziamenti erogati ai privati. Credo che si potrebbero abbattere di almeno il 40%. Considerando che oggi superano i 13 milioni di Euro il risparmio sarebbe tanto e potrebbe essere riutilizzato assegnando maggiori fondi per le famiglie in difficoltà o molto più semplicemente abbassare i livelli di tassazione locale.

Contro la «T» chiusa il Pdl pronto a scendere in piazza


BOLOGNA (Corriere di Bologna) – Monta la mobilitazione nel fronte contrario alla pedonalizzazione e il Pdl è pronto a scendere in piazza il 12 maggio contro la chiusura della «T» nei weekend, che proprio da quel giorno diventerà stabile.

Quel giorno, annuncia il capogruppo berlusconiano in Comune, Marco Lisei, «andremo in piazza ad assistere al primo atto dell’esecuzione del centro storico imposto da piccoli dittatori che, ignorando la città e sbandierando finte consulatazioni, impongono la loro ecodittatura». Sono durissime le parole con cui, su Facebook, Lisei commenta la decisione dell’amministrazione. «Dicono che è il regalo che si fanno per il compleanno della giunta. Sono ridicoli ed irritanti ed in realtà si devono solo vergognare ad imporre alla città la loro cieca miopia amministrativa. Invece di creare nuovi parcheggi riducono quelli esistenti, invece di aumentare gli autobus dimezzano il servizio. Una vergogna».

Sulla misura fa sentire la propria voce anche il nuovo coordinatore provinciale del Pdl, Paolo Foschini. «Se era tutto già deciso – si chiede – la consultazione ancora in corso è servita solo a dare un’aura di democrazia partecipativa». Inoltre, rileva Foschini, «solo una settimana fa l’assessore Colombo diceva che c’era un problema di fondi…