Archivi del mese: febbraio 2012

Neve e caos conti, Lisei regala a Merola una pala d’oro


Il Resto del Carlino – Bologna, 20 febbraio 2012

Il Pdl ha ironicamente regalato al sindaco Virginio Merola una pala d’oro (guarda le foto). L’ha fatto il capogruppo Marco Lisei, al termine del proprio intervento durante il consiglio comunale, a simboleggiare il conto molto salato del servizio neve. Accettato con un sorriso, mentre il Pd si è scagliato contro Lisei, invitandolo a una maggiore serietà. Il ‘caos conti’ ha tenuto banco anche in altri interventi. A invocare chiarezza Pdl e Lega che hanno chiesto congiuntamente, attraverso i consiglieri Patrizio Gattuso e Francesca Scarano, un’udienza conoscitiva. Nel mirino c’è la prima stima fornita da Bologna Gestione Strade, che ha in concessione il servizio neve, ovvero circa 12,5 milioni. Sabato Bgs ha assicurato che per giovedì fornirà un rendiconto completo e pare che la cifra si abbasserà di molto, forse quasi della metà. Lisei ha chiesto alla giunta ”un piano tecnico-economico” per l’emergenza strade: dopo la neve delle ultime due settimane e a causa dell’enorme quantità di sale utilizzata, infatti, nelle strade di Bologna si stanno aprendo ”delle voragini”.1

Affidamento a coop costruzioni del Piano Neve


Emergenza Neve: a luglio?

Interrogazione in Comune ed Esposto all’Autorità di Vigilanza

Non poche perplessità suscita la determinazione dirigenziale con la quale si dispone l’affidamento per due anni alla Associazione Temporanea Coop. Costruzioni e SAPABA del servizio di gestione del Piano Neve per un importo di 2.780.640 euro.

Tali modalità di assegnazione si fondano, secondo la determinazione dirigenziale, su ragioni di urgenza e di particolari esigenze tecniche che giustificherebbero la deroga a selezioni di evidenza pubblica (ovvero gare pubbliche) che devono per legge presidiare questo tipo di attività.

Non vediamo quale fosse l’urgenza di pianificare una possibile emergenza neve a luglio e quindi non capiamo per quale motivo non si sia fatta una gara pubblica, così come impone la legge. Tanto più che l’affidamento risulta fatto per ben due anni e dunque oltre qualsiasi ragionevole periodo di tempo.

Non sono neppure rinvenibili ragioni di alta professionalità e specializzazione della ditta affidataria sia alla luce dei risultati oggi offerti, sia alla luce delle diverse attività che tali cooperative svolgono. Elementi anche questi che dovrebbero invece ricorrere nelle procedure, del tutto eccezionali, di affidamento diretto.

Al fine di fare luce sulla vicenda i Consiglieri Comunali Lisei e Castaldini presenteranno un’interrogazione in merito ed una richiesta urgente alla Commissione Consiliare di riferimento alla quale dovranno partecipare, per illustrare le loro ragioni, l’Assessore competente e i Dirigenti che hanno sottoscritto gli atti di affidamento. Contestualmente il Consigliere Regionale Galeazzo Bignami presenterà invece un esposto all’Autorità di Vigilanza dei Contratti pubblici ritenendo violate numerose norme in materia di bandi pubblici a danno della città di Bologna paralizzata da questa emergenza neve che a luglio (!!!) il Comune ha risolto dando il servizio in mano ad un soggetto la cui preparazione ed elevata tecnicità è sotto gli occhi di tutti.

Galeazzo Bignami -  Valentina Castaldini – Marco Lisei